Lucca nel piatto – Sapori della tradizione

Sab, 05/05/2018

Esperienze

Promuovere e tutelare la tradizione gastronomica tipica della città di Lucca, informare i consumatori sulla qualità dei prodotti e sui piatti tipici della cucina lucchese, valorizzare i prodotti locali e i luoghi di produzione, formare i cuochi e gli chef sulle qualità, le tradizioni e le modalità di preparazione dei piatti tipici della tradizione enogastronomica della città di Lucca sono gli obiettivi del progetto "Lucca nel piatto".

I ristoranti che aderiranno all'iniziativa dovranno garantire nel proprio menù una proposta di almeno tre piatti e un vino che siano espressione della cucina locale. I piatti e i cibi dovranno riproporre o rinnovare le ricette della tradizione, anche attraverso l'utilizzo dei prodotti tipici, tradizionali, locali della Provincia, meglio se del territorio comunale.


Immagine rimossa.Per ottenere il marchio (che riproduce significativamente, in nero su campo verde, la silhouette della Torre Guinigi all'interno di una scodella) ed esporre la vetrofania di riconoscimento, gli operatori dovranno  aderire ad un apposito disciplinare e presentare una domanda che verrà sottoposta a un comitato tecnico-scientifico istituito ad hoc.


Questo l'elenco dei piatti tipici lucchesi al momento inseriti nel disciplinare.

Tra i primi piatti: tordelli lucchesi al ragù di carne, minestra di fagiolo rosso di Lucca e farro, zuppa casalinga lucchese, garmugia, maccheroni stordellati.

Per i secondi piatti: rovelline alla lucchese, baccalà con i porri, trippa lucchese, involtini in umido, fegatelli di maiale;

Per i contorni: fagiolo rosso di Lucca all'uccelletto, fagioli cannellini San Ginese, erbette di campo;

Per i dolci: torta di neccio, buccellato e zuppa lucchese.

Per avere maggiori informazioni Confesercenti Toscana Nord sede di Lucca di via Tagliate III n. 130. Tel. 0583/4328 - lucca@confesercentitoscananord.it

immagine - trattoria da Gigi