Pesce Azzurro, dimenticato, ritrovato

Mar, 04/14/2015

Costa
Pesci di mare e d'acqua dolce

Immagine rimossa.

La visita ai mercatini lungo il molo di Viareggio, al mattino presto, fa pregustare deliziosi pranzetti profumati di mare. Nelle reti dei pescatori, appena rientrati, si trova tutta l’abbondanza del pesce azzurro del mare mediterraneo. Pesca Azzurro, dimenticato e ritrovato da cuochi e chef di trattorie e ristoranti, che hanno fatto della presenza di questo pesce nei loro menù un punto d’orgoglio.

Perchè il pesce azzurro, è un pesce fresco presente in abbondanza nel nostro mare, di notevole qualità e stagionale, pescato spesso con tecniche artigianali,  pescato adulto per conservare le specie, non viene sempre valorizzato e consumato come si dovrebbe sulle nostre tavole.

La taglia e la presenza di lische lo rendono poco adatto ad essere commercializzato, viene spesso ributtato in mare o comunque non suscita interesse commerciale, poichè viene considerato non appetibile dalla maggior parte dei consumatori. E allora ci pensano loro: pescatori e chef a riproporre questo ingrediente fondamentale della dieta dei paesi costieri per la bontà e qualità delle sue carni, già pulito e sfilettato presso i banchi di vendita, preparato in ricette appetitose nei ristoranti. Il consumo di questo tipo di pesce contribuisce infatti a tutelare l’ecosistema, riducendo lo sfruttamento delle specie ittiche più pregiate, non si rinuncia al piacere del gusto, si hanno grandi vantaggi per la nostra salute e per le nostre finanze.

Questi pesci hanno infatti grandi proprietà nutrizionali, sono molto digeribili, ricchissimi di proteine, povero di carboidrati e con una quantità di lipidi variabile da specie a specie, ma sempre costituita da grassi insaturi, è poco costoso e molto buono.