Cenci e chiacchiere di Carnevale

Mar, 04/14/2015

Ricette
Costa
Legumi e Cereali

Per la loro tipica forma che ricorda un po’ dei pezzi di stoffa, di quelli con cui si fanno le maschere e i costumi per le festose sfilate, I cenci, o stracci, sono la versione toscana delle chiacchere, o frappe, tipici dolci preparati durante il periodo di Carnevale.
La primissima ricetta si narra che risalga ai tempi dei romani, che preparavano i “frictilia”, friggendo questi particolari dolcetti nel grasso del maiale.

La tradizione Carnevalesca arriva anche sulle vostre tavole a deliziare il fine pasto o le vostre merende! Ecco come fare:

Cosa serve

500 grammi di farina
3 uova (2 intere e 1 tuorlo)
4 cucchiai di zucchero
50 grammi di burro (sciolto in un pentolino)
1 pizzico di sale
1 bustina di vanillina
1 bicchierino di vin santo o altro liquore per dolci
scorza di 1 limone o di mezza arancia
olio per friggere
zucchero a velo per guarnire

Come fare

Disponete la farina a fontana su una spianatoia. Mettete le uova e lo zucchero al centro della fontana e iniziare a mescolare. Aggiungete il burro, il pizzico di sale, il liquore, la scorza di limone/arancia ed infine la vanillina setacciata. impastate bene fino ad ottenere un impasto di media densità.
Lasciate riposare la pasta per circa mezz’ora.
Stendete la pasta con il matterello o con la macchinetta fino ad ottenere uno spessore di pochi millimetri. Tagliate la pasta a rombi e friggere in olio bollente. Preparare un piatto con carta assorbente per eliminare l’olio di frittura dai cenci caldi.
Una volta che i dolci avranno raggiunto la temperatura ambiente, spolverare con zucchero a velo e servire in tavola.

per il programma del carnevale di Viareggio consultate
www.viareggio.ilcarnevale.it